Archivi Blog

Il consiglio del mese : LikeaVeg Channel

Ciao a tutti,

Oggi vi propongo questa nuova rubrica dove ogni mese consiglierò un contenuto web (social, blog, canali youtube ecc…) che mi ha colpito particolarmente.

Il consiglio : il canale youtube LikeaVeg Channel.

Contenuto : Video di ricette e di Fai da te con un approccio professionale a tutti gli aspetti di realizzazione del video.

Lo consiglio perchè : Nel mondo di youtube è difficile trovare qualcuno che curi così tanto la ricerca del punto di vista, dell’inquadratura, del movimento macchina, della musica e dei suoni, del montaggio, della scenografia, delle idee creative… potrei andare avanti per molto ma lascio gustare a voi i loro video.

In breve : La qualità (riprese, montaggio, suono…) e la creatività (idee originali che variano in continuazione) dei video è pazzesca!

Perciò ragazzi andate a vedere il canale e ditemi se anche voi notate questa ricerca del dettaglio di cui ho parlato. L’ultimo video che hanno caricato oggi per esempio è in tema halloween ed è un ottimo esempio del loro stile ironico che ammiro particolarmente :  https://www.youtube.com/watch?v=MUlBoFCg4xI :)!

Segnalatemi anche voi dei contenuti web e sarò molto felice di scoprirli :)!

Annunci

Software di montaggio video digitale

Ciao a tutti. Proseguiamo la nostra avventura sul montaggio video.

Questo post conclude la serie dei sei articoli “Che cos’è il montaggio?“, ma state tranquilli che per vostra fortuna o sfortuna 🙂 non smetterò mai di pubblicare articoli riguardanti il tema del montaggio video (fase fondamentale nella realizzazione di un prodotto audiovisivo).

Oggi vi parlo dei software di video editing, o più semplicemente programmi di montaggio video, usati in ambito professionale.

Schema software editing

Avid media composer e Final cut pro sono i due programmi più utilizzati in ambito professionale e broadcast.

In Italia Avid media composer  è il più diffuso in ambiente televisivo (Rai, Sky, Mediaset) e cinematografico, anche se Final cut pro (esclusivamente per piattaforma Mac) si ritaglia un importante ruolo soprattutto nelle piccoli produzioni indipendenti.

Entrambi i software sono potentissimi e sono ancora più performanti se abbinati ad hardware esterni che fungono da accelleratori grafici e da dispositivi di collegamento input/output (come ad esempio potrebbe essere un Nitris per Avid).

Avid e Final cut sono programmi abbastanza complessi e ricchi di strumenti e settaggi che consentono il massimo controllo delle clip, aumentando enormemente il potenziale creativo del montatore.

Questi due programmi sono progettati per sfruttare al meglio la tastiera del computer piuttosto che il mouse (ogni pulsante infatti può essere abbinato ai tasti o a combinazioni di tasti), ed è proprio questa caratteristica che velocizza notevolmente i tempi del montatore, fondamentali nel mondo professionale.

Le ultime versioni di Avid media composer e di Final cut tendono comunque ad essere sempre più intuitive e meno complesse. Se da una parte è maggiore la facilità di utilizzo del programma, dall’ altra gli automatismi e le interfacce grafiche semplificate rendono in parte meno creativo il lavoro del montatore. E’ per questo che in molti preferiscono le versioni precedenti. Detto questo ciò che cambia è veramente poco e i programmi sono fondamentalmente gli stessi.

Un gradino più in basso c’è Adobe Premiere, programma di tutto rispetto, che, soprattutto nelle ultime versioni, si sta evolvendo molto quasi toccando le vette dei due programmi top di cui vi ho parlato prima.

Grazie alla sua semplicità di utilizzo e alla notevole compatibilità con i vari formati video e con gli altri programmi grafici (fanno parte infatti del pacchetto Adobe programmi come Photoshop, Illustrator, After Effects), Premiere, si sta diffondendo sempre di più nell’ ambiente professionale.

Altri programmi utilizzati da produzioni video sono Sony Vegas Pro e Edius, anch’ essi software di tutto rispetto molto migliorati nelle ultime versioni.

Uscendo dall’ ambiente professionale possiamo trovare software come ad esempio Avid Studio o Pinnacle Studio che nel loro piccolo possono essere comunque molto utili.

In conclusione se volete lavorare come montatori è fondamentale conoscere software come Avid Media Composer, Apple Final cut Pro e Adobe Premiere Pro.

Ma ricordate sempre :

se non si conosce veramente cos’è il cinema, qual’è il suo linguaggio, se non si capisce l’importanza di un immagine ed il suo significato, se non si apprende veramente l’essenza del montaggio, anche conoscendo alla perfezione tutti questi programmi non si costruirebbe niente. E di certo non ci si potrebbe definire montatori.

Per domande, dubbi e consigli basta lasciare un commento. Grazie ancora a tutti per la partecipazione al blog 🙂

Alla prossima!

Il Montaggio “visibile” e i suoi strumenti

Ciao a tutti e ben ritrovati! Oggi parliamo del montaggio “visibile”.

Immagine

Se con il montaggio invisibile si cerca di illudere lo spettatore  nascondendo tutto l’artificio cinematografico, con quello “visibile” si vuole proprio dichiarare la finzione del cinema, mostrando volutamente gli stacchi di montaggio e ricordando continuamente allo spettatore che sta assistendo alla visione di un film.

Immagine

Questo tipo di montaggio è usato prevalentemente nelle pubblicità o nei videoclip, ma tanti sono i registi che lo utilizzano nei loro film creandone un vero e proprio stile.

Andiamo ora ad elencare alcuni strumenti del montaggio “visibile” :

  • Jump cut : e’ un attacco che mette in evidenza la “non differenza” tra le due (o più) inquadrature.

Questo si può ottenere modificando il meno possibile l’angolazione e il piano delle due o più inquadrature che si susseguono, oppure mostrando nelle inquadrature che si susseguono gli stessi personaggi in luoghi e tempi diversi.

  • Flashback o Flashforward : “Salto” nel passato o nel futuro.

Ovviamente sapete tutti di cosa stiamo parlando e anche se lo scopo di questi strumenti non è quello di rendere visibile il montaggio si tratta comunque di rottura della continuità visiva.

  • Inserto non diegetico : Un inquadratura di “qualcosa” che è estranea allo spazio e al tempo del racconto e che quindi va ad interrompere la regolare successione delle inquadrature.
  • Estensione : La durata della rappresentazione è superiore a quella dell’ evento rappresentato.

Si può ottenere con la ripetizione dell’ evento in più inquadrature, o semplicemente con il rallenty.

  • Overlapping editing : E’ la sovrapposizione temporale, ovvero in un’ inquadratura la ripetizione di un azione che è già avvenuta nell’ inquadratura precedente.
  • Scavalcamento di campo : Oltrepassare la linea dei 180° andando a “rompere” la continuità dei raccordi.

Questi sono alcuni strumenti del montaggio “visibile”. E’ chiaro che tante piccole sfumature ne creano degli altri, ma qui ho elencato i principali.

Immagine

Per osservare meglio questo tipo di montaggio vi consiglio di vedere i film di Lars Von Trier, oppure i film della “Nouvelle vague”, oppure i film della “New Hollywood” che spesso contengono sequenze davvero memorabili che fanno uso di rallenty, jump cut e così via.

Bene, anche per oggi è tutto. Il prossimo appuntamento sul montaggio è strettamente legato al mondo della grafica, che, con l’era del digitale, offre un potenziale creativo enorme. E’ una argomento davvero interessante e vi invito a continuarmi a seguire.

Grazie a tutti, alla prossima!

Guadagnare da videomaker

Ciao a tutti! Noi videomaker sappiamo benissimo che questo è un mestiere economicamente duro, nel senso che si può stare periodi senza vedere neanche un euro. Questa però è anche la nostra passione e fare questo mestiere per noi è un divertimento.

mad money

Allora perchè non approffittare di alcuni siti che danno la possibilità ai videomaker di partecipare a concorsi creativi, tentando di vincere ottime somme di denaro(e avere anche la soddisfazione di avere realizzato un video per un marchio importante)? A volte basta avere una grande idea e armarsi di una semplice telecamera per avere ottime opportunità.

Ecco alcuni siti che vi consiglio:

Questi sono i migliori siti dove poter partecipare a contest davvero seri e stimolanti(si parla sempre di marchi importanti).

Altrimenti vi consiglio di andare su Wimtv dove potete creare una webtv o vendere video ad un acquirente sul marketplace.

Da non sottovalutare sono i siti di microstock come ad esempio Pond5 dove potete caricare i vostri video o le vostre foto, fissargli un prezzo, ed aspettare che qualcuno li compri(i siti sono internazionali perciò anche se il prezzo è basso ci sono comunque possibilità che siano in tante le persone ad acquistare un vostro video e/o foto e i soldi che ricevete sono comunque abbastanza).

Altri siti di Stock : Shutterstock, iStock, Fotolia, Depositphotos, 123rf.

Se masticate un po’ l’inglese o se avete voglia di attaccarvi a google translate, c’è un forum in lingua inglese che affronta tutti i temi del microstock : http://www.microstockgroup.com/.

soldi-cinema

Non c’è cosa più bella che guadagnare con la propria passione. Si guadagna due volte, materialmente e mentalmente. E in più ci si diverte!

Spero che questo articolo vi possa essere stato di aiuto, per qualunque cosa commentate! Iscrivetevi al blog per essere aggiornati ogni volta che pubblico un nuovo articolo. Alla prossima!